Le Attività
della Fondazione Città di Roncade

La sottoscrizione del Patto da parte della Dirigente scolastica prof. Anna Maria Vecchio e della Presidente di Fondazione avv. Simonetta Rubinato.

Sottoscritto Patto educativo di Comunità con l'Istituto Comprensivo di Roncade per l'anno scolastico 2021-2022

La Fondazione Città di Roncade e l’Istituto Comprensivo di Roncade hanno sottoscritto un Patto educativo di comunità per collaborare nell’azione educativa e didattica a contrasto della povertà educativa e per offrire agli alunni della scuola Primaria e Secondaria di 1° grado in particolari situazioni di disagio socio-economico ed educativo, individuati dalla Scuola, un’attività extrascolastica pomeridiana di sostegno allo studio svolta gratuitamente da parte di volontari Partecipanti della Fondazione.

La sigla del Patto fa seguito all’approvazione nel giugno dell’anno scorso da parte del Cda della Fondazione del “Progetto StudioSì” elaborato da un gruppo di insegnanti in pensione di Roncade e Monastier, motivati dalle ricadute negative dell’emergenza pandemica Sars-CoV 19 sull’apprendimento scolastico dei ragazzi e ragazze del territorio. Rientrando nelle proprie finalità di solidarietà sociale ed essendone il volontariato una componente fondamentale, la Fondazione ha quindi riconosciuto ai predetti docenti la qualifica di Partecipanti volontari dell’Ente e le tutele assicurative e proposto il progetto alla Dirigenza dell’Istituto Comprensivo per l’inizio dell’anno scolastico in corso.

E’ quindi stata avviata una significativa collaborazione attraverso due interventi: un laboratorio di italiano come Lingua 2 per alunni stranieri di recente inserimento nella Primaria individuati dalla Scuola, già svoltosi da ottobre a dicembre scorsi, realizzato da 6 degli insegnanti volontari per due pomeriggi la settimana in un rapporto uno a uno ed un’attività di recupero di matematica per studenti della secondaria di 1° grado,  nell’ambito del progetto scolastico “Dispersione 0… arriviamo per strade diverse”, che vedrà impegnati, oltre a due docenti dell’Istituto, anche due insegnanti della Fondazione che seguiranno 19 alunni per alcuni pomeriggi la settimana nei mesi di aprile e maggio prossimo.

“Sono lieta del dialogo e confronto positivo che si è aperto con la Scuola e credo che questa collaborazione sia un’utile sinergia per contrastare le nuove povertà educative che esistono anche nella nostra Comunità ed investire sui talenti che ogni bambino haafferma la Presidente della Fondazione Simonetta Rubinato -. Per questo ringrazio gli insegnanti in pensione che con generosità hanno chiesto di partecipare come volontari agli scopi sociali della Fondazione per dare agli alunni individuati dalla Scuola un’ulteriore opportunità di successo formativo. Con loro stiamo lavorando per costruire nuove sinergie con altri attori del territorio che possano aiutarci ad arricchire la proposta del Progetto StudioSì.”

Ricerca sui bisogni della popolazione anziana fragile del territorio

Il Consiglio di amministrazione, in coerenza con lo Statuto e in attuazione degli indirizzi strategici della Fondazione, nelle seduta del 18 Dicembre 2020, ha dare avvio a una ricerca sociale finalizzata ad intercettare i bisogni e le situazioni di fragilità dell’anziano a domicilio. La ricerca, condotta con il supporto operativo della Cooperativa Promozione Lavoro che gestisce la Rsa Città di Roncade, ha lo scopo di conoscere, approfondire e rappresentare le condizioni di vita delle persone anziane a domicilio, evidenziando le circostanze che favoriscono la permanenza a casa e/o nei contesti familiari e sociali e gli interventi, formali e informali, già presenti nel territorio. In particolare, si è scelto un percorso di osservazione e di rilevazione di bisogni e difficoltà a partire dalla “voce” dei protagonisti, con una modalità di intervento e di monitoraggio proattiva, finalizzato a intercettare criticità, nuovi bisogni, situazioni di fragilità in relazione alle quali diventa importante investire. La ricerca ha inteso inoltre indagare come nel periodo dell’epidemia Covid le persone anziane, supportate dai servizi nelle forme di domiciliarità e dalle reti di solidarietà, abbiano attraversato l’epidemia in termini di salute, benessere e relazioni sociali.

Il progetto di ricerca per la rilevazione dei bisogni della popolazione anziana e delle famiglie è stato articolato attraverso queste metodologie di indagine:

  • focus group con parrocchie, sindacati, associazioni e istituzioni che si occupano degli anziani. I focus sono stati tenuti in presenza nelle date 10 marzo, 24 maggio, 15 giugno e 30 agosto;
  • interviste con testimoni privilegiati (funzionari ULSS, primari di geriatria, psicologi, responsabili di servizi per anziani, medici di famiglia, caregivers);
  • interviste telefoniche agli anziani da parte di assistenti sociali della Cooperativa e di una stagista della Fondazione realizzate nei mesi di marzo, aprile e maggio (si è purtroppo proceduto con interviste telefoniche al fine di rispettare i protocolli per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid19);
  • questionario dedicato ai medici di medicina generale del territorio, realizzato nel mese di settembre, cui hanno risposto sette medici di famiglia;
  • questionario intervista dedicato alle assistenti sociali del Comune realizzato nel mese di ottobre;
  • analisi demografica della popolazione di Roncade, utilizzando i dati forniti dai servizi demografici del Comune di Roncade, e comparazione con i trend nazionali ed europei.

E’ in corso l’elaborazione dei risultati della ricerca che verranno presentati in un prossimo incontro/seminario pubblico insieme ai nuovi progetti a sostegno della domiciliarità che la Fondazione, in collaborazione con la Cooperativa Promozione Lavoro, sta studiando al fine di dare risposta ai bisogni emersi.

Uno dei focus group realizzati durante la ricerca sui bisogni della popolazione anziana fragile

Progetto STUDIOSI'

Un gruppo di insegnanti in quiescenza della scuola primaria e secondaria di primo grado, a seguito delle conseguenze negative della pandemia sull’apprendimento da parte dei bambini e ragazzi della fascia scolare primaria e secondaria di primo grado, ha messo a disposizione le proprie competenze, in modo volontario e gratuito, per particolari situazioni di disagio socio–economico ed educativo nel nostro territorio, predisponendo percorsi di recupero scolastico d’intesa con la Scuola.

Il progetto, denominato StudioSì, redatto dai docenti in quiescenza, è stato presentato alla Fondazione, che per valorizzarne la valenza sociale lo ha inserito – con delibera del Cda del 14 giugno 2021 – nel proprio piano programmatico, riconoscendo ai predetti insegnanti la qualifica di volontari partecipanti dell’Ente.

La Fondazione ha quindi proposto il progetto StudioSì alla Dirigenza dell’Istituto scolastico comprensivo di Roncade e Monastier ed alle due amministrazioni comunali, per la collaborazione necessaria alla sua attuazione.

A seguito di incontro tenutosi dalla Presidente e dalle docenti Partecipanti della Fondazione con la Dirigenza scolastica il 24 luglio 2021, si è concordato di avviare il progetto StudioSì nell’anno scolastico 2021-2022 in modalità sperimentale, con un numero limitato di team e di consigli di classe.

Con successivi incontri tra i docenti Partecipanti e gli insegnanti delle classi coinvolte, si è dato avvio all’attuazione del progetto con la pianificazione dei primi interventi per alunni frequentanti la Scuola primaria, a partire dal mese di ottobre 2021.

Studio di prefattibilità per l'area adiacente alla RSA

Il Cda ha affidato il 14 Gennaio 2021 allo Studio Luisa Fontana Atelier la redazione di uno studio di prefattibilità sulle potenzialità edificatorie dell’area adiacente alla Casa di riposo per accogliere attività di supporto ai servizi socio-sanitari presenti sul territorio nello scenario post COVID e in collegamento con la Rsa. L’area in questione, sulla quale la Fondazione ha un diritto reale d’uso, è già destinata dal Piano degli Interventi del Comune di Roncade alla realizzazione di edifici di pubblico interesse.

Il Cda ha inoltre chiesto ai professionisti di presentare una proposta di sistemazione delle aree esterne a parcheggio considerato che l’eventuale insediamento di nuovi servizi andrebbe a gravare su un’area già oggi caratterizzata da posti auto insufficienti rispetto le numerose attività ed esercizi pubblici presenti.

Schizzo di studio nel contesto dell’area 

Erogazione contributi

Dalla sua costituzione la Fondazione Città di Roncade eroga contributi a favore di Associazioni ed Enti non profit, nonché Istituti scolastici del territorio finalizzati a dare sostegno a famiglie e a persone fragili o a rischio di marginalità sociale della Comunità.

A fine 2020, considerata l’accresciuta domanda di aiuto sociale causata dagli effetti socioeconomici dell’epidemia da COVID19, il Cda ha erogato contributi economici straordinari per Euro 23.000,00.

Contatta la Fondazione

Via R. Selvatico, 17 | 31056 Roncade (TV)

Orari di apertura

LUNEDÌMARTEDÌMERCOLEDÌGIOVEDÌVENERDÌ
9:00 - 13.009:00 -13:009:00 - 13:009:00 - 13:009:00 - 13:00
14:30 - 18:3014:30 - 18:30

Richiedi informazioni



    (Leggi la privacy)